LINOTYPE & LINOTIPISTI

l'arte di fondere i pensieri in piombo

 

SOMMARIO


Amici della Linotype

Andar per Linotype
Posta di Linotype & Linotipisti

Recensioni

LA STORIA
La composizione meccanica
Genesi della Linotype
L'inventore
La Linotype
Linotype in passerella
I meccanismi segreti

LINOTYPE WORKS
Italtype
Menta
Novatype

Linotype in England - L&M
Intertype

MATRICI
Come si fabbricava una matrice

Il percorso della matrice

Traldi & Simoncini

RICORDANDO LA LINOTYPE
In punta di penna

Musei della stampa con Linotype

Neram (Armidale, Australia)

CURIOSITà
Cent'anni di Linotype
Linotype in versi
Etaoin
Linotype in filatelia

Linotypistes
Linotype in mezzo al mare

Fuoritesto, foto mai viste

Donne in tastiera

LINOTIPISTI
Linotipisti italiani
Diario di un linotipista

Nostalgia
One last line of type

Scuola Grafica Salesiana

 

GIORNALI & LINOTYPE
La Stampa (Torino)

Gazzetta del Popolo (Torino)
Secolo XIX (Genova)
Tribuna de Lavras (Brasile)

La Nación (Argentina)

El Clarín (Argentina)

The Modesto Bee (California)

Herald&Weekly Times (Australia)

 

 

 


 

 


 

New York, 3 luglio 1886:

va in scena la Linotype

 

Ottmar Mergenthaler presenta la sua rivoluzionaria invenzione
 

NEW YORK, 3 luglio 1886.  Ottmar Mergenthaler dà una dimostrazione della «Blower Linotype». Whitelaw Reid, direttore del New York Tribune, esclama: «Ottmar, you've done it again! A line o' type». Nasce così la Linotype, una straordinaria invenzione che unisce il genio teutonico e l'impareggiabile tecnica tedesca al primato dell'imprenditoria americana. Più di quattrocento anni dopo i caratteri mobili di Johann Gutenberg la Linotype rivoluziona l'industria della stampa: nel 1954 se ne contano già centomila in tutto il mondo.

 

* * *

Presentazione

Linotype & Linotipisti è nato a fine ottobre 1999, a cento anni dalla scomparsa di Ottmar Mergenthaler, l'inventore della Linotype, la regina della tipografia. Scalzata dalle nuove tecnologie la Linotype, quel capolavoro di ingegneria meccanica, è ormai uscita dalle tipografie. È stata uno strumento principe nella diffusione dei giornali e un gioiello della tecnica, tanto che in un sondaggio tra le maggiori personalità americane fatto agli inizi del Novecento sulle invenzioni che maggiormente avrebbero inciso sul futuro, oltre al telegrafo senza fili e l'aeroplano, la Linotype si classificò al primo posto nella meccanica pura. Thomas Edison esclamò: "The eighth Wonder of the World" («È l'ottava meraviglia del mondo»). Usando il nuovo mezzo tecnologico la mitica macchina compositrice meccanica e il mestiere straordinario del linotipista vogliono rimanere una testimonianza della seconda vera rivoluzione nel settore dell'informazione (dopo i tipi mobili di Gutenberg) che ha permesso ai giornali e alle tipografie di diventare grandi.

Linotype & Linotipisti è una piccola bancarella nella «via dei ricordi» della grande città di Internet. Sparsi qua e là si trovano vecchi dépliant di Linotype, libretti di uso e manutenzione, cataloghi di matrici, tante fotografie della «regina della tipografia» e nostalgici ricordi di «vecchi» linotipisti, una razza rara di persone, padroni di un mestiere romantico. «Milioni di parole, allegre e tristi, abbiamo allineato senza boria: nascosti dietro pagine di gloria, specializzati nel non esser visti», come poeticamente ci ricorda il linotipista Tonino Bergera (vedi Linotype in versi).

Linotype & Linotipisti non vende e non compra nulla: cerca, ricerca, regala e scambia plumbei ricordi. Orgogliosi ancor più se qualcuno vorrà conoscerci. È una pagina aperta alle testimonianze di tutti quelli - linotipisti, tipografi e giornalisti di tutto il mondo - che hanno conosciuto le straordinarie tipografie di una volta, rumorose di linotype e odorose d'inchiostro. Per ricordare e per farci ricordare.

Linotype & Linotipisti raccoglie documenti e testimonianze per raccontare la storia di una mitica macchina e di una romantica professione, confidando nell'aiuto e nella preziosa collaborazione dei tanti linotipisti sparsi nel mondo. (Giorgio Coraglia)

 

Scrivete a:

GIORGIO CORAGLIA

Casella postale 5

12084 Mondovì CN

Italy

e-mail: info@linotipia.it

   

* * *

1897: la prima Linotype

alla «Tribuna» di Roma

 

 

 

«Carissimo Giorgio, queste due foto penso riguardino la stessa macchina che si ricorda nella pagina ”Genesi della Linotype”. Controllando le fotografie fatte durante il mio periodo lavorativo presso La Nazione di Firenze ho ritrovato questi scatti che ho fatto nel 1979 e con piacere te li invio». Roberto Gianuzzi, Firenze

 

 * * *

 

Goccia di Linotype

 

Una dorata matrice

scende dal magazzino della memoria

allineandosi nel compositoio dei ricordi

per raccontare la straordinaria storia

di una mitica macchina

e di una romantica professione.

                              Giorgio Coraglia, linotipista

 

====================

Idea, grafica e realizzazione di

Giorgio Coraglia

info@linotipia.it

 

 

 

 

 

 

 

Il giornaLINO

______________

A San Marino sbocciano «Fiori di Lino»

SAN MARINO. Giovedì 16 maggio 2013, presso la Biblioteca di Stato e Beni Librari della Repubblica di San Marino, è stata presentata al pubblico la plaquette «Fiori di Lino», un poetico omaggio alla linotype e ai linotipisti.

Il libretto, pensato e curato da Gabriele Geminiani, è stato stampato al torchio dall'artista-stampatore Umberto Giovannini in trentacinque esemplari e rilegato a mano con carte pregiate dal legatore riminese Luigi Castiglioni, legatore di libri d'arte di fama internazionale.

I testi in piombo sono stati rigorosamente realizzati con linotype sotto la supervisione di Giorgio Coraglia, ex linotipista, che da anni elabora progetti e propone incontri con lo scopo di tenere viva la memoria di questa forma di tipografia, soppiantata sul finire degli Anni Settanta del secolo scorso dalla stampa offset.

Per l'occasione è stato proiettato il video «Il cassetto del tipografo», opera del regista Luca Olivieri, breve storia della stampa monregalese, dalla tipografia gutenberghiana ai giorni nostri, passando ovviamente per la linotype, prodotta per il Museo Civico della Stampa di Mondovì.

 

 

Nella foto: un momento della presentazione di «Fiori di Lino» con Giuseppe Maria Morganti, Segretario di Stato alla Cultura,  Luigi Castiglioni, Umberto Giovannini, Gabriele Geminiani e Laura Rossi, direttrice della Biblioteca della Repubblica di San Marino. (Altre notizie alla pagina «Parlano di noi»)

 

_____________

La Linotype rilanciata nello

Spazio La Stampa

 

 

Spazio La Stampa è un percorso espositivo che racconta l'evoluzione del quotidiano «La Stampa» dal 1867 a oggi. Una storia di idee e di sfide che viaggia in parallelo con le innovazioni tecnologiche, dalla trasmissione delle notizie alla loro diffusione, ai processi organizzativi e produttivi che ancor oggi rappresentano il punto di forza del giornale.

Un'alternanza di cimeli autentici, filmati e applicazioni interattive per conoscere e approfondire ciò che ruota intorno al quoridiano.

Spazio La Stampa: via Lugaro 21, Torino.

Ingresso libero. Lunedì: ore 14-19. Dal Martedì al venerdì: ore 10-19. Sabato e domenica: ore 10-20.

Visite guidate solo su prenotazione: telefono 011-6568319, visite@lastampa.it www.lastampa.it/spaziolastampa

_______________

 Graphicus è on-line

Nel quadro della convenzione tra il Politecnico di Torino e l'Associazione Culturale Progresso Grafico di Torino è stato sviluppato il progetto di dare nuova vita alla storica testata che, dal 1911, è stata uno dei più significativi e fondamentali mezzi di comunicazione del mondo grafico-editoriale e che, per vicissitudini della vita, aveva sospeso la pubblicazione nel corso degli ultimi anni.

L'unione delle risorse di Progresso Grafico e del Dipartimento di Architettura e Design hanno prodotto il nuovo magazine in versione web, che è ora disponibile sul sito www.graphicusmag.it.

 

* * *

 

Endwell (NY). Karl R. Saddlemire at the Linotype 1981.

The painting was published in the "Typographical Journal"

 

«La Linotype era rumorosa e puzzolente, scottava, aveva necessità di una manutenzione continua, ma forniva un’eccezionale occupazione a una rara razza di persone: i linotipisti». Rodney Clague (Gisborne, New Zealand)

"The Linotypes may have been noisy, smelly and hot, but properly serviced they just kept on going, providing employment to a rare breed of person–the linotype operators." Rodney Clague (Gisborne, New Zealand)

 

 * * *

IN ENGLISH:

One last line of type: John B. EllisA prepress pioneer remembers the early days of typesetting

Printing Museum at the New England Regional Art Museum (Armidale, Australia) - Herald & Weekly Times Ltd. (Port Melbourne, Australia) by John B. Ellis

The Linotype in England: "Mechanism and operation of modern Linotypes" 

L&M News 1961: many pictures and "Sequence of Machine Actions" 

Nostalgia of Linotype, by Phil Mayer

Poems from the Linotype Machine, by David Andrus and Tonino Bergera

___________

 

So you know your Linotype like the back of your hand?

 

 

Read 

"Linotype & Linotipisti" 

the art of melting thoughts in lead

 

"Linotype &  Linotipisti" is a window open to all who have known the old printing shops, full of the noises of Linotype machines and smelling of printing ink, to air their testimony and recollections in order to keep alive the memory of that mythical machine and of that old romantic profession.

 

* * *

Online call to all Linotipisti

Long before the Internet liberated documents from printed pages, a century before the earliest electronic pagination attempted to automate assembly of those pages. Ottmar Mergenthaler's first practical linecaster mechanized the task of manually composing lines of type. His Linotype changed publishing - and nowhere more so than at deadline-driven dailies. Now, retired Linotype operator Giorgio Coraglia ("Tuttosport" and "La Stampa", Turin, Italy) has created the Linotype & Linotipisti Web site. It features descriptions and history of the machine and its inventor, all models of linecasters in various countries and their documentation, links to other sites, and curiosities, as well as mail, testimonies, and photographs of operators and journalists. Encouraging to write to Giorgio Coraglia (Casella postale 5, 12084 Mondovì CN, Italy) about his all-but-extinct trade, Coraglia said the site "should remain a testimony of an innovative profession that has allowed newspapers to grow".

(Editor & Publisher, December 11, 2000 - The Newsmagazine of the fourth Estate. Published every week since 1884, New York)

 

_______

 

 

Questo sito è segnalato da

 La Girandola - Il portale dei bambini

nella pagina "Invenzioni e tecnologie"